Fashionlemm IGTV & Youtube Trend e News

FASHIONLEMM: 5 parole di moda con la A

I minestroni che si fanno con la parola mood, o l’uso sconfinato del termine cool… vocaboli usati spesso, e un po’ troppo a caso. E poi neologismi come geek chic, double denim: keyword fondamentali per leggere una sfilata, o un semplice articolo sui trend del momento.

Il linguaggio tecnico della moda è un mix di italiano, francese e inglese che ci affascina da morire, e che ogni giorno si arricchisce di voci e definizioni sempre più nuove. Ormai parte del nostro vocabolario, alcuni termini li conosciamo benissimo, altri ancora restano incompresi. Singole parole o combinazioni, che se non le sai forse è meglio far finta di conoscere.

Così, ho rubato la parola “lemma” alla linguistica, l’ho troncata e poi fusa con la moda. Ho creato la mia sezione: Fashionlemm. Un contenitore di parole che spero ci aiuterà a comprendere la lettura, e il macchinoso linguaggio modaiolo, insieme a qualche simpatica e interessante curiosità. Quindi, secondo il mio motto preferito: “Alla sera si conoscono cose, che il mattino neppure si immagina”, ecco le cinque parole di oggi. Iniziamo con la lettera A:

Action Coat

Si capisce, già dalla combinazione di parole, che si tratta di una giacca perfetta per compiere azioni o movimento. L’action coat, infatti, è il capospalla sportivo per eccellenza: giacche a vento, K-Way, bomber. Il taglio può essere dritto, sciancrato, boxy, mentre il tessuto è rigorosamente impermeabile, quindi tecnico.

action
Fonte: web

Allure

Un magazine online? Oppure il profumo di Chanel? Sono più o meno questi i risultati che vengono fuori, digitando su Google la parola allure. Ma allure è francese e significa “andatura, portamento”, rifendendosi al modo più elegante e raffinato di incedere, di muoversi. Per l’inglese invece, la parola allure significa “fascino, attrazione, incanto” quindi secondo la connotazione anglosassone ci si riferisce alla capacità attrattiva di un oggetto, di uno stile, di una persona. Può capitare infatti, nel linguaggio modaiolo che la parola allure venga utilizzata sia secondo una connotazione francese (portamento, andatura) sia seguendo quella inglese (fascino, attrazione).

6ebda13ea73f9fcb93fceb67146a725b
Natasha Smirnova – fonte web
Fonte: Vogue

Androgino

Il vocabolo è italiano, e si riferisce a chi cosa o cosa, presenta tratti esteriori maschili e femminili.

Fonte: Vogue

Nella moda, il termine androgino, spesso può essere utilizzato per definire lo stile di una collezione – indicando appunto chi o cosa presenta caratteristiche fisiche o comportamentali di entrambi i sessi.

Aplomb

La parola è francese, e significa letteralmente “a piombo”, perché prende il nome dallo strumento del filo a piombo, utilizzato per misurare la verticalità di un muro.

Successivamente furono le sarte, che per avere una perfetta vestibilità inserirono nell’orlo degli abiti una fettuccia con del piombo dentro, in modo tale che puntassero a terra dritti. La parola significa anche “comportamento sicuro, disinvolto”, anche se spesso nella moda il termine è utilizzato per indicare un abito, un completo, una giacca dalla vestibilità perfetta, impeccabile.

Athleisure

Le mamme in tuta che aspettano i loro figli davanti alla scuola; I teenager che indossano i leggings al posto dei pantaloni; e poi c’ è chi preferisce un abbigliamento casual per viaggiare comodo in aereo. Sono più o meno queste le attitudini che secondo il New York Times, danno origine allo stile athleisure. La parola è inglese, ed è composta da athletic “attività atletica” e leisure “piacere”, indicando la tendenza di indossare capi dedicati allo sport in situazioni in cui lo sport non si pratica.

Il fenomeno esplode subito sulle passerelle, dando inizio a una fusione tra sportwear e pret à porter. Tantissime saranno le collaborazioni: Fenty Puma by Rihanna, Supreme by Louis Vuitton, Adidas by Stella McCartney

_ARC0419
Fonte: Vogue| Fenty x Puma by Rihanna

Supreme by Louis Vuitton

Comunque ad oggi il termine ha assunto un’ accezione più vasta: si può riferire si ai singoli accessori come i calzettoni bianchi di Alessandro Dell’Acqua, o ancora si può riferire ai dettagli di un outfit come le strisce bianche e nere cucite al posto di un colletto , o ancora quando queste strisce sono cucite ai lati di un pantalone machile con pences, che sportivo decisamente non è. 

nc2b021-calzini-in-cotone-calzini-bianconero-66i-m7m011-37bmgf9j-301-500x500_0-e1510232071508.jpg
Calzini in cotone con logo N°21 (fonte:web)

Prada Cruise 2018. Cronaca surreale, tocco athleisure e fatine moderniste

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: