fashion Trend e News

Rainbow trend 2017. Come realizzare il selfie arcobaleno. Attenzione: è contagioso!

La parola arcobaléno, è composta da arco e baleno (cioè lampo), e insieme all’ inglese rainbow, arco della pioggia, sanno di magia, già solo a pronunciarle.

Per la scienza si tratta di un fenomeno ottico e meteorologico:

uno spettro di luce che appare nel cielo, quando il sole splende, attraverso le gocce di pioggia, rimaste sospese.

Da bambina, m’importava poco della scienza, e per me era uno scivolo colorato. Sognavo di andare proprio nel punto in cui tocca la terra, per essere avvolta dalle incantevoli bande di colore. Oppure, impavidamente immaginavo di attraversarlo, credendo quell’arco gigantesco, un passaggio per un altro mondo.

Ed era decisamente quest’ultima, la fantasia che, ardimentosa s’impadroniva ogni volta della mia piccola mente.

Ma l’immagine dell’arcobaléno, radicata nella nostra cultura, è un simbolo che dalle origini, proprio come una specie di musa, ha sempre ispirato mitologia, poesia, arte, musica, cinema etc.

Da Genesi 9,13, in cui Dio manda un arcobaleno a Noè, dopo il diluvio universale a sugellare il Patto di non inondare mai più la terra, alla mitologia greca dove l’arcobaleno legato alle divinità è un sentiero che collega la terra con il paradiso. Dalla canzone “Somewhere over the Rainbow” al film musicale “Il mago di Oz”. Dalla nave di Greenpeace con i suoi Guerrieri dell’Arcobaleno, a bandiera della pace, e poi quella del Gay Pride, celebrando amore e diversità.

440px-PACE-flag

Oggi, non sono più una bambina, e ultimamente, capita di trovarmi spesso, faccia a faccia con l’arcobaléno.  Anche se non piove copiosamente ormai da giorni, (e a Roma, per correre ai ripari, iniziano addirittura a sospendere, l’erogazione gratuita dell’acqua, dagli antichi nasoni).

Quindi attutita (ma solo leggermente) quella magia puerile dalla mia faccia, inizio a cercarlo per trovarlo concretamente ovunque.

Ebbene sì, siamo in pieno Rainbow trend. Possiamo dirlo.

Con la solita paura, mista alla convinzione di arrivare troppo tardi, o magari scoprire l’acqua calda (che nel frattempo è diventata pure fredda), dalla moda al design, dal beauty al lifestyle, cerco collegamenti e immagini più disparate, a conferma del fatto che il trend è davvero esploso. Finalmente! Mi verrebbe da dire:

il videoclip di Try singolo estratto dall’album “The Truth About Love” di Pink, diretto da Floria Sigismondi, visionaria, pubblicato nell’ottobre 2012, mostra la cantante, tutta ricoperta da colori arcobaléno, coinvolta in una coreografia ispirata alla danse Apache, con il ballerino Colt Prattes.

qualcosa di molto simile insomma appariva già, condizionando settori come il beauty e quindi tendenze in fatto di capelli e colore.

 

46682872
Pink, Try, 2012 (fonte: web)

 

hair
Rainbow Hair (fonte: web)

 

Appena ho visto, le scarpe altissime di Gucci, con la suola di para a fasce arcobaléno, mi sono un pò spaventata, perchè ho subito pensato alle flip flops e all’ennesimo ( perdonatemi, ormai stucchevole) revival anni’ 80.

 

0c36b38223cea2aebcfd10abed9a82a1
Gucci, Resort 2017 (fonte: web)

 

936d9ce326d2a8d2cd714b67d2534abf
fonte: web

 

Ma aldilà della voglia di contestualizzare tutto, saranno state anche le stampe funny, in stile cartoon (sirene, farfalle, cigni, fenicotteri, unicorni) a riportarci bambini, e farci sentire inconsapevolmente “giustificati” nell’ abbracciare un trend così estroso e colorato.

Fatto sta che, il simbolo di questa estate 2017, è proprio lui: l’arcobaléno

Come vi ho già anticipato nella mia ricerca sul Greenery, da New York a Londra, da Parigi a Milano, la stampa multicolor conquista le passerelle già dall’anno scorso, tra collezioni Resort, e Primavera/Estate 2017.

E Pantone a dicembre 2016, prevede tutto con il suo Fahion Color Report e la palette cromatica “Rev It Up”.

 

rev

 

 

 

_KENzo
Kenzo, Resort 2017 (fonte: vogue.it)
Giamba_029_20160614173335
Giamba, Resort 2017 (fonte: vogue.it)

 

gucci_resort_2017_01_20160602185331
Gucci, Resort 2017 (fonte: vogue.it)

 

JustCavalli_001_20160706101725
Just Cavalli, Resort 2017 (fonte: vogue.it)

 

Il tutto, condito a puntino da quel selfie perfetto di Chiara Ferragni, ormai trendsetter indiscutibile, che su Instagram scatena, la replica di ragazze e influencer, sparse in tutto il mondo. Insieme alla mia, ovviamente (non sono proprio riuscita a resistere!).

 

IMG_4626

 

 

IMG_5171

 

 

IMG_5170

 

 

 

IMG_5169

 

 

 

unnamed

 

 

Dunque, indossato come accessorio, disegnato, stampato, riflesso, a mo’ di emoji, e in ultimo inserito, anche tra i 5 pulsanti di reazione di Facebook, l’archetto multicolor è per la serie: “ma ‘ndo vai se l’arcobaléno non ce l’hai”.

E se Chiara Ferragni, si fa un selfie, lasciandosi tranciare il volto dal fascio di luce, Cliomakeup sul blog, descrive come raggiungere al meglio lo stesso effetto. Per i consigli di moda, Instyle ci dice come combinare le fasce arcobaléno indossando il trend al meglio. Su Vogue si parla di beauty, e si spiegano le tecniche per realizzare un makeup in stile rainbow. E se Glamour elenca tutti i metodi per avere quel selfie perfetto, anch’io, provo a raccontarvi la mia…

Dopo aver trovato in soffitta, un vecchio ombrello a tema, e costretto il mio lui a scattarmi delle foto, improvvisando un magico arcobaleno in arrivo dopo la pioggia.

IMG_5167

 

19620133_10213575139760869_7698019199111018555_o

 

Ho provato a creare il selfie, giocando con la magia dei colori riflessi. Ho usato il cd, lo specchio nell’acqua, ho scaricato PicArts e provato anche con Photoshop (massacrandomi di brutto, la vista).

Ma niente. L’effetto non sarà mai “Ferragni style” se non fate il possibile per accaparrarvi lui:  Il prisma ottico (lo trovi qui)

IMG_5174
Neewer, Prisma ottico triangolare, (12,99 €)

 

 

Con questa bacchetta magica, tutto diventa più semplice. Basta puntarla di fronte una sorgente luminosa, non molto forte, e girare il prisma verso una zona d’ombra.

(Per un selfie è meglio essere in due).

Quindi giocare, giocare, giocare provando a catturare l’incanto dell’arcobaleno. Io mi sono divertita tantissimo, e non vedo l’ora di usarlo in spiaggia, al mare, con la mia nipotina, appena sarò in vacanza nella mia amata Calabria.

E voi? Cosa ne pensate di questo trend?

Sono riuscita a contaggiarvi con la felicità che questo gioco sprigiona?

Con passione,

Savannah

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...